London View
WHITE LOGO@1000x.png

Il Nostro Mestiere

RICERCATORI E
CACCIATORI DI STORIE

Tra il Diritto e la ricerca, il Genealogista Successorio è un cacciatore di storie. Un esperto perseverante e paziente che torna indietro nel tempo alla ricerca degli antenati, per trasmettere segreti di famiglia e rintracciare le linee di parentela.

Momento della lettura: 4 minuti

 
01

Il dossier
"Rose"

L'apertura di una successione inizia negli uffici di un Notaio. Con la trasmissione del dossier "Rose" al Genealogista successorio il Notaio affida a quest'ultimo una missione di ricerca per ritrovare il o gli eredi.

_DSC2523 copy.jpg
_DSC2579_edited.jpg

Rose è un'ottantenne deceduta a Nizza qualche mese fa, sola, senza testamento o senza eredi conosciuti, di lei rimane una foto e alcuni documenti amministrativi come l'atto di nascita e di morte consegnati dal Notaio. Per il Genealogista, tali documenti rappresentano solo il 10% della ricerca, divenendo il punto di partenza di un'enorme puzzle da ricostruire. 

A volte le ricerche possono durare mesi o anni, soprattutto quando le ricerche interessano il mondo intero. ovvero, un caso su tre.

Al fine di completare questo puzzle è necessario addentrarsi in un luogo quasi inaccessibile, all'interno del quale solo il Genealogista Successorio e pochi altri possono entrare: gli archivi comunali di stato civile. Più volte alla settimana, il Genealogista percorre la scalinata fino alla sala degli archivi in cui sono conservati tutti i registri di nascita, gli atti di matrimonio e di morte della città. Una giornata di ricerche negli archivi comunali e dipartimentali permettono al Genealogista di assicurarsi che Rose non abbia figli e risulti figlia unica.

02

La ricerca
degli eredi

La ricerca, che prende la forma di una caccia agli indizi, può a questo punto cominciare. Per trovare gli eredi di Rose, il Genealogista deve ricostruire il suo albero genealogico, fino al quarto grado. 

mairie paris.jpg

Nella linea paterna, l'atto di nascita di Rose indica che suo padre è nato a Parigi. Nel giro di qualche ora, il genealogista trova il suo primo indizio in uno dei numerosi registri di nascita dello stato civile parigino, ovvero l'atto di Nascita del Padre di Rose, nato il 23 novembre 1910. Una ricerca all'interno degli archivi dipartimentali danno accesso al suo registro che ci informa di un suo trasferimento da Parigi a Lille. Uno spostamento in treno in questa città permette al Genealogista di trovare uno zio della defunta, nato nel 1912. Il suo atto di nascita non rivela alcun riferimento ad un qualche matrimonio ma riporta un dato relativo alla sua morte a New York.

La morte del nonno paterno della defunta viene confermata dai documenti sui morti francesi della prima guerra mondiale. Rose, da parte di suo padre, aveva dunque un solo zio partito per gli Stati Uniti.

Le ricerche diventano internazionali. Dopo lunghe settimane di ricerca sui quotidiani e sugli schedari delle morti della città di New York, il Genealogista apprende che, nel giorno della sua morte, lo "zio americano" lascia sua moglie nata a Montréal e soprattutto un figlio di 10 anni.

Il Genealogista riprende dunque l'aereo, destinazione Montréal.

Avion copy.jpg
_DSC1623.jpg
03

L'Identificazione
dell'erede

Dopo aver incrociato minuziosamente diverse fonti, il Genealogista ritrova in Canada "Paul", questo figlio nato nel 1940 e che rappresenta l'unico cugino di primo grado presente nella linea paterna della defunta, di cui ignorava l'esistenza. L'erede ci conferma come il padre, emigrato negli USA ancora in giovane età, non aveva mantenuto alcun legame con la sua famiglia francese.


Nel frattempo, la ricerca si è mossa anche seguendo la linea materna di Rose. Le nostre ricerche hanno permesso di stabilire come fosse figlia di una madre celibe, a sua volta cresciuta in orfanotrofio. Dopo aver verificato che anche la madre di Rose era figlia unica, sappiamo che non ci saranno più eredi nella linea materna. Paul è stato dunque identificato come l'unico Erede di questo grande puzzle. 

04

Contatto
con gli eredi

Al termine delle ricerche, il Genealogista contatterà l'avente diritto Paul, , per comunicare a quest'ultimo di essere l'erede di una persona deceduta senza lasciare testamento o altri eredi conosciuti, proponendogli di svelare l'eredità del defunto. Dopo 10 mesi di lunghe ricerche può iniziare il processo di eredità. 

_DSC2606%20copy_edited.jpg
_DSC2186 copy.jpg

Al termine della risoluzione del dossier, l'erede riceverà la sua parte al netto di ogni diritto, ma soprattutto avrà anche la storia del suo passato e gli oggetti simbolici trovati presso il domicilio della defunta Rose, come la sua fotografia.

Dunque, l'Etude BLAISE non fa altro che proporre servizi di risoluzione di casi giuridici, contribuendo alla trasmissione della storia familiare per le generazioni future

Proseguiamo
La Conversazione

Contattaci per discutere delle vostre necessità.

Siamo a vostra disposizione per una consulenza, in modo semplice e senza impegno.

LE LINGUE:  EN | FR

©2021 ETUDE BLAISE